Consiglio Nazionale del Notariato: decalogo sull’eredità digitale

Nell'era digitale, ai manoscritti, ai conti bancari e alle chiavi delle cassette di sicurezza si sono aggiunti gli investimenti online, i blog, i rapporti intessuti sui social network.

Per questo, sempre più spesso ci si chiede se la cd. identità digitale del caro estinto - fatta di dati, fotografie, contatti interattivi - sia qualcosa di ereditabile.

Per rispondere a questa domanda i notai italiani - che già nel 2007 realizzarono uno studio sul tema - hanno pubblicato un decalogo dal titolo “Password, credenziali e successione mortis causa”, che aiuta il cittadino a orientarsi nel districato mondo della gestione e della sicurezza dei dati in online, anche in caso di morte.

Per informazioni:
Consiglio Nazionale del Notariato